Regolamento 2013

REGOLAMENTO GENERALE RE BOAT RACE EDIZIONE 2013 – La regata riciclata

Ultima data di stesura 5/9/2013

TITOLO I - Enunciazioni preliminari e modalità di iscrizione alla Re Boat Race

1. La regata di imbarcazioni costruite con materiale riciclato detta Re Boat Race è indetta dall'Associazione Sportiva Dilettantistica SUNRISE 1 con sede in Roma alla Via Giovanni Michelotti, 29; dalla Società Sunny Events srl con sede in Roma alla Via Ostiense, 60/d; dall’Agenzia di Comunicazione Integrata CREARE E COMUNICARE con sede in Roma alla Via Giuseppe Stefanini, 35 e dall’Associazione Arciragazzi Comitato di Roma Onlus con sede in Roma alla Via Giovanni Michelotti, 33.

La Re Boat Race è senza fini commerciali e si pone l'obiettivo di promuovere il tempo libero, l’intrattenimento e l’attenzione al riciclo. Dall’ART. 2 del presente regolamento le quattro promotrici saranno definite “l’Organizzazione”.

2. La partecipazione è aperta a tutti e sarà permessa anche a persone minorenni in possesso però dell’autorizzazione scritta di almeno uno dei genitori o di chi ne fa le veci. L’autorizzazione dovrà essere presentata con allegata la fotocopia del documento d’identità del genitore o di chi ne fa le veci e allegata alla scheda d’iscrizione. La mancata presentazione di tale documento escluderà dal gioco il concorrente minorenne. Il minore che vuole partecipare alla regata deve essere obbligatoriamente accompagnato sull'imbarcazione da almeno uno dei genitori o da chi ne fa le veci. 

3. Per partecipare è necessario effettuare l’iscrizione nei giorni precedenti l’evento di una squadra composta da minimo 2 persone avendo cura di specificare il nome e cognome del caposquadra. I moduli di iscrizione dovranno essere consegnati presso le sedi indicate sul sito www.reboatrace.it o inviati via fax al numero: 06 41735010 o via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; la partecipazione alla regata è gratuita.

4. Il Capitano, incaricato di rappresentare la squadra nei confronti dell’organizzazione, adempie tutte le formalità per l’iscrizione, interloquisce direttamente con gli organizzatori, propone reclami, attesta con la propria firma la veridicità dei dati e dei documenti prodotti e risponde del comportamento dei componenti della propria squadra.

5. Al momento dell’iscrizione il Capitano:

a. dichiara il proprio nome, con l’indicazione dei dati anagrafici e del codice fiscale;

b. dichiara il nome scelto per la propria squadra;

c. sottoscrive il modulo di scarico di responsabilità e di autorizzazione al trattamento dei dati;

d. compila e invia il modulo di iscrizione alla regata, formalizzando così l’iscrizione;

e. riceve tutte le istruzioni e prende in consegna il presente regolamento di gara (lo stesso sarà scaricabile dal sito www.reboatrace.it).

6. Ad ogni squadra viene assegnato un numero. La successione dei numeri assegnati alle squadre segue l’ordine cronologico con il quale si sono iscritte. Tale numero, insieme al nome, identifica la squadra per tutta la durata della gara.

7. La regata avrà inizio alle ore 10.00 circa di Domenica 8 Settembre 2013 nello specchio d’acqua del Parco Centrale del Lago dell’Eur di Roma.

8. Le squadre per essere ammesse definitivamente alla RE BOAT RACE devono preventivamente presentarsi Sabato 7 Settembre presso la segreteria organizzativa della RE BOAT RACE al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma, per le operazioni di controllo e verifica amministrativa, presentando un documento d’identità in corso di validità di ogni partecipante (per i minorenni dovrà essere presentata l’autorizzazione come previsto dal punto 2 del presente regolamento).

9. Lo svolgimento della gara avverrà secondo il presente Regolamento e il REGOLAMENTO DI REGATA che verrà consegnato nella stesura definitiva il giorno prima della regata - Sabato 7 Settembre 2013 - durante il brief con i capitani dei Team. Una prima stesura del REGOLAMENTO DI REGATA, che in questi mesi potrà subire delle variazioni è visibile al link REGOLAMENTO DI REGATA. La mancata conoscenza dello stesso non potrà essere invocata da parte dei concorrenti come motivo di non applicazione delle previste sanzioni.

10. Vince la regata l’imbarcazione che, una volta dato il via dal giudice di gara, riesce ad arrivare per prima al traguardo. Qualora la gara nautica non potesse avere luogo, è possibile che venga prevista un’altra modalità di premiazione per l’elezione della barca costruita meglio o della barca più bella o della barca più originale.

 

TITOLO II – Organizzazione

1. I materiali di costruzione devono essere specificati all’atto dell’iscrizione. Almeno il 90% del materiale utilizzato per la costruzione deve provenire dal riuso di materiali di uso comune: rifiuti urbani o industriali. L’utilizzo di materiali nuovi è consentito fino al 10% in peso dell’intero manufatto. E’ assolutamente vietato per motivi di sicurezza e salute pubblica, nella costruzione della Re Boat, l’utilizzo di materiali potenzialmente pericolosi come viti, chiodi, fil di ferro e simili, pena l’esclusione dalla regata. L’organizzazione può derogare per validi motivi alla presente regola e consentire ai Team l’uso di alcuni materiali.

2. Nessuna parte dell’imbarcazione deve essere inquinante per l’acqua o per l’aria, pena la squalifica dalla manifestazione.

3. L’imbarcazione deve essere galleggiante e in condizioni di navigare in sicurezza: è per questo che il giorno precedente alla regata le imbarcazioni verranno posate in acqua per consentire all’Organizzatore il controllo sulla stabilità e soprattutto sulla sicurezza.

4. L’imbarcazione deve avere le minime dotazioni di bordo previste per la navigazione e gli equipaggi devono indossare il salvagente personale.

5. L’imbarcazione deve funzionare esclusivamente con propulsione muscolare (remi, pedali, …) e/o eolica e/o solare.

6. L’imbarcazione non può essere più lunga di 4,50 mt. più larga di mt. 2,10 e più alta di 2,50.

7. La scelta del design è lasciata alla squadra, fermo restando che l’Organizzatore potrà richiedere un progetto che ne descriva il design e indichi i materiali che si vogliono usare.

8. Le squadre possono decidere di costruire la propria imbarcazione, presentandosi presso IL CANTIERE DELLE RE BOAT che sarà allestito dal 31 Agosto al 6 Settembre nel contesto della manifestazione “La città in Tasca” e di usufruire dei materiali messi a disposizione dall’organizzazione alla regata; oppure è possibile costruire l’imbarcazione in uno spazio privato. Entro il 5 Settembre verrà comunicato, per chi trasporterà autonomamente l’imbarcazione luogo e orario di accesso per la partecipazione alla manifestazione che si svolgerà in due giornate: Sabato 7 Settembre si terranno infatti le prove in acqua per testare le imbarcazioni iscritte alla regata, mentre, Domenica 8 Settembre si svolgerà la regata vera e propria. 

9. L’imbarcazione dovrà essere “conclusa” (saranno consentiti esclusivamente i lavori di rifinitura, pena l’esclusione) e trasportata presso il Parco Centrale del Lago dell’Eur entro Sabato 7 Settembre. In questa data sarà possibile effettuare solo le attività di preparazione per la posa in acqua. Domenica 8 Settembre, giorno di svolgimento della regata, sarà assolutamente vietato eseguire lavori di costruzione, manutenzione e/o decorazione sull’imbarcazione.

10. L’organizzazione si riserva la possibilità di annullare e/o rimandare la regata per motivi di forza maggiore (quale cattivo tempo, etc. etc.). In tal caso non è previsto alcun risarcimento nei confronti dei team iscritti. Tuttavia potrebbe essere comunque prevista la consegna di alcuni premi.

11. L’organizzazione non può essere responsabile degli eventuali danni causati alle Re Boats lasciate in giacenza nelle notti che precedono il giorno della gara.

12. Al termine della regata sarà obbligo dei partecipanti “smaltire” i materiali utilizzati e la stessa RE BOAT per chi non la volesse riportare nella propria sede. A tal fine, i partecipanti potranno scegliere di smaltire le proprie imbarcazioni in due diverse modalità: trasportando direttamente e a proprio carico l’imbarcazione presso le ISOLE ECOLOGICHE gestite dall’AMA, oppure partecipando al gioco “dove lo butto?” TROFEO ZERO WASTE RE BOAT – PREMIO PESCE SPAZZINO attività ludica che si terrà al termine della regata, sotto la supervisione degli organizzatori, in collaborazione con Gruppo Porcarelli, che consentirà lo smaltimento delle imbarcazioni direttamente in loco.

 

TITOLO III – Sanzioni e soccorsi

1. Lo staff dell’Organizzazione sarà operativo per tutta la durata della Re Boat Race.

2. Eventuali reclami o contestazioni dovranno essere presentati direttamente all’Organizzazione, la quale si occuperà della relativa gestione operativa.

3. Saranno squalificate le squadre che non rispetteranno i punti di cui al titolo II.

4. Eventuali comportamenti sleali verranno sanzionati con l’immediata espulsione dalla regata.

5. La firma dei moduli d’iscrizione comporta l’accettazione integrale del regolamento di GIOCO/REGATA, che caposquadra e concorrenti dichiarano di aver letto, compreso e accettato. La mancata accettazione del regolamento, la mancata firma del modulo d’iscrizione o la sua compilazione in maniera incompleta, inesatta o falsa, anche da parte di un solo membro della squadra, comporta la squalifica della squadra stessa dal gioco, la perdita di ogni diritto ad eventuali premi, con rinuncia ad ogni forma di rivalsa nei confronti dell’organizzazione. Capitano e concorrenti si dichiarano edotti delle conseguenze civili e penali che la dichiarazione di false generalità comporta.

6. Le decisioni dell’organizzazione e degli arbitri, il regolamento, la classifica e quant’altro concernente l’esito delle prove sono inappellabili.

7. I membri delle squadre partecipano alla Re Boat Race sotto loro piena responsabilità.

8. L’Organizzazione non si assume alcuna responsabilità su:

  • eventuali danni a cose e/o persone provocati dai partecipanti e dai loro “assistenti esterni” nello svolgimento della presente Re boat Race.
  • infortuni o danni capitati ai medesimi partecipanti (anche se minorenni) e ai loro “assistenti esterni” nello svolgimento della presente Re boat Race.

9. L’Organizzazione escluderà pertanto qualsiasi forma di rimborso e di risarcimento sia a titolo parziale che a titolo totale su:

  • eventuali danni a cose e/o persone provocati dai partecipanti e dai loro “assistenti esterni” nello svolgimento della presente Re-boat Race.
  • infortuni o danni capitati ai medesimi partecipanti e ai loro “assistenti esterni” nello svolgimento della presente Re-boat Race.

10. L’Organizzazione inoltre ribadisce la propria estraneità a qualsiasi atto e comportamento compiuti nel corso della manifestazione di cui al presente regolamento, o conseguenze ed effetti di essi, che si configureranno come violazione delle vigenti leggi civili e penali.

11. Di tutti i comportamenti esposti ai paragrafi precedenti e delle loro conseguenze saranno ritenuti responsabili gli autori e i partecipanti ai comportamenti stessi, contro i quali gli eventuali danneggiati avranno facoltà di procedere secondo le vigenti leggi, ferma restando la collaborazione dell’Organizzazione a collaborare all’identificazione dei responsabili nei limiti consentiti del D.lgs. n. 196/2003 sulla tutela della privacy.

12. I partecipanti aderendo alla presente iniziativa acconsentiranno al trattamento dei dati sensibili ai sensi del D.lgs. 196/2003.

 

TITOLO IV – Premi

Clicca qui per scoprire i premi della Re Boat Race, Trofeo Centrale del Latte di Roma!

1. È facoltà dei vari partecipanti cedere a chicchessia i premi ricevuti soltanto dopo averli regolarmente ritirati e avendo firmato la consegna per ricevuta. Non è ammessa la richiesta, da parte dei vincitori, di sostituzione dei premi in qualsiasi forma e/o il corrispettivo valore in denaro.

2. I Premi vengono assegnati alle squadre vincitrici con i criteri decisi dall’organizzazione e non in base al valore economico.

3. La premiazione si svolgerà alla fine della regata finale Re Boat Race Trofeo Centrale del Latte di Roma. Eventuale formula di gara e premi in palio saranno visibili dalla data del 2/9/2013 sul sito www.reboatrace.it.

Qui di seguito i premi dedicati alla Re Boat Race:

- MISS RE BOAT - Premio Stella Marina
Trofeo Centrale del Latte di Roma
Premio assegnato all’imbarcazione esteticamente più bella

- SPEED RE BOAT - Premio Cavalluccio Marino
Trofeo Centrale del Latte di Roma
Premio assegnato all’imbarcazione più veloce

- SUSTAINABILITY RE BOAT - Premio Delfino Azzurro
Trofeo Centrale del Latte di Roma
Premio assegnato all’imbarcazione costruita con la maggiore quantità di materiale di recupero e riciclo e con trazione a impatto “quasi zero”

- CREATIVITY RE BOAT - Premio Pesce Pagliaccio
Trofeo Centrale del Latte di Roma
Premio assegnato all’imbarcazione più originale

- SLOW RE BOAT - Premio Tartaruga Marina
Trofeo Centrale del Latte di Roma
Premio assegnato all’imbarcazione più lenta

- RECYCLING RE BOAT - Premio Zero Waste – Pesce Spazzino
Premio assegnato al team che smaltirà l’imbarcazione nella maniera più corretta e veloce. Il premio è offerto dal Gruppo Porcarelli.

Il presente regolamento potrebbe subire delle variazioni o modifiche prima della regata finale della RE BOAT RACE 2013. In caso di modifiche sui premi attribuiti ai vincitori essi verranno sostituiti con ulteriori riconoscimenti di pari valore economico.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni